Aprile dolce….insonnia!!

Scacciamo l’insonnia!

insonnia_cucina consapevole_Gluten Free Travel & Living

Eccoci ritornanti in questo angolino di cucina consapevole!
L’argomento di oggi, come avrete intuito è l’insonnia: una brutta bestia per chi ne soffre.

Come abbiamo accennato anche negli altri post spesso la medicina cinese ci aiuta a capire meglio come funzioniamo e anche oggi viene in nostro soccorso e ci spiega il perché l’insonnia fa compagnia a molte persone, nonostante il proverbio dica: aprile dolce dormire, nonostante sia aprile, non per tutti è così facile spegnere la luce e addormentarsi di un sonno ristoratore, anzi…

Che succede al nostro corpo? Perché la testa non si spegne e continua a tenerci svegli?
Perché nel cuore della notte, sempre alla stessa ora ci troviamo con gli occhi spalancati senza riuscire più a prendere sonno?
Come mai disturbiamo per tutta la notte chi dorme accanto a noi con astruse chiacchierate o a causa dei nostri inconsapevoli calci?

Chiaramente il nostro organismo per essere efficiente ha bisogno anche di riposarsi e la notte è il momento utile per riprendere le energie disperse durante la giornata.
Ma quando non siamo in equilibrio può capitare che ci siano ripercussioni proprio sul sonno.

Quali sono le cause dell’insonnia?
Alcune sono magari intuitive, altre un po’ meno, ma tutte hanno qualcosa in comune.

Proviamo a prendere in mano quella che il mio insegnante, Martin Halsey, chiamava la bussola dello Yin e Yang.
Una volta che impariamo ad usarla molte cose diventano ancora più intuitive.

Semplicemente pensiamo a due polarità.
Il giorno e la notte, la veglia e il sonno.
Le energie che si alternano in queste polarità sono: la luce, e il buio, l’attività e il riposo:
energia dinamica e energia statica.
Quindi di giorno saremo sottoposti a un’energia più dinamica per far fronte a tutti gli impegni della giornata, ma per recuperare le energie disperse, di notte dovremo abbandonarci al sonno.
Se questo non accade si entra nel solito circolo vizioso che ci tiene sempre più lontani dall’ equilibrio.

Che cosa ci disturba?
stress, troppo lavoro? Preoccupazioni? cibo troppo pesante? A volte anche l’età che avanza…più si diventa anziani e più aumenta la possibilità di soffrire di insonnia.
Tutte queste condizioni, per l’appunto creano squilibrio che, a seconda della nostra predisposizione creano squilibrio in alcuni organi piuttosto che in altri: non a tutti lo stress potrà causare gli stessi problemi, ma andrà ad agire colpendo i nostri punti deboli. Quelli che abbiamo per costituzione, predisposizione, per intenderci.

Per molti l’insonnia è la manifestazione del proprio punto debole!

Chiaramente ci sono fattori “meccanici” che cerano lo squilibrio, ma questi fattori alla lunga agiscono anche sulle nostre emozioni, quindi non dimentichiamoci mai di considerarci a 360° e di affrontare un problema tenendo conto di tutti gli aspetti possibili, non solo un segmento.

Il fatto di non dormire ci rende nervosi, irritabili e via dicendo

Tornando alla medicina cinese scopriamo che una mente che non si ferma mai, che continua a rimuginare giorno e notte giorno e notte e che non ci dà tregua neppure quando dobbiamo dormire deriva da uno squilibrio del pancreas.
A questo punto la prima cosa saggia da fare per chi non dorme proprio a causa della sua mente sempre in movimento è quello di aiutare il pancreas a ritrovare la giusta energia. In questo modo si libererà sia la mente sia molte tensioni del corpo.
Provate per un periodo di almeno 10 giorni a eliminare alimenti di origine animale in particolari modo formaggi stagionati e insaccati, privilegiando le famose verdure dolci di cui abbiamo già accennato: zucca, cipolle, carote, cavolfiore.
Preferite dolci al cucchiaio (con zuccheri naturali) e mangiate principalmente zuppe leggere con i ceci.
Anche la frutta cruda e i succhi di frutta andrebbero evitati, ma provate invece, prima di dormire il succo di mela caldo o il brodo di verdure dolci: aiuteranno davvero il pancreas a rilassarsi.
Possono essere bevuti anche durante la giornata, in particolari modo al pomeriggio.

insonnia fegato_cucina consapevole_Gluten Free Travel & Living

Se invece nel cuore della notte vi svegliate puntualmente sempre alla stessa ora, magari tra l’una e le 3, sappiate che è il vostro fegato a farvi il dispetto! O meglio, che vi dà il segnale che qualcosa non fluisce come dovrebbe!
Del fegato abbiamo parlato in questo post e direi che le indicazioni sono quelle: cenate presto, e state lontani per un po’ dai prodotti da forno, e da tutto ciò che è molto secco o tostato, oltre che dai grassi saturi: cioccolato e caffè in modo particolare.
Tra l’1 e le 3, per l’orologio cinese, è il momento in cui il fegato dovrebbe lavorare meglio, e se è congestionato si ribella e ci sveglia!!!

Se invece vi svegliate frequentemente o tenete dei monologhi tutte le notti allora è il vostro cuore che non è “sereno”.
Provate dopo cena a fare una bella passeggiata, non prendete caffè né cioccolato, né alimenti piccanti.
Provate a cenare utilizzando un’ingrediente leggermente amaro, gusto che piace in modo particolare al cuore. Magari un po’ di cicoria mischiata nell’insalata potrebbe aiutarvi molto o anche il tarassaco. Ma non esagerate né cercate di stemperare il gusto amaro, magari proprio del caffè, con lo zucchero: l’effetto sarebbe proprio deleterio!!

E se vi ritrovate a scalciare allora sono i reni che vogliono dire la loro.
Magari avete ecceduto troppo con una dieta ricca di sale. Un po’ di sale è necessario, ma poco, mi raccomando!!
Provate quindi a cenare sempre presto con condimenti leggeri, magari usando delle erbe aromatiche per insaporire (non le spezie però che potrebbero dare effetto contrario) e prima di dormire provate a fare un decotto con i funghi shitake che aiutano a eliminare il sale in eccesso dall’organismo.
Anche un pediluvio con acqua calda e succo di zenzero sarà un toccasana.

In ogni caso, di qualsiasi insonnia soffriate, anche le emozioni saranno coinvolte.
Se lo stress vi attanaglia per tutto il giorno cercate di allontanarlo quando rientrate a casa. Prendetevi 15 minuti e magari provate a rilassarvi con qualche esercizio semplice sulla respirazione, o provate a dipingere dei mandala. Questo vi dovrebbe aiutare a sgomberare la mente.
Cercate di dare armonia alla vostra camera da letto provando a tenerla in ordine e utilizzare magari degli aromi rilassanti come la lavanda.

Se la vostra insonnia è presente da molto tempo e non riuscite a risolverla provate a fare dei massaggi schiatzu o cercate un bravo agopuntura che possa aiutare a riequilibrare la vostra energia.
Magari anche i fori di bach possono essere utili a sbloccare certe emozioni che non vi rendono sereni e che contribuiscono quindi a creare il circolo vizioso.
Cercate una persona di fiducia che possa seguirvi in questo percorso:
come dicevamo prima non dimentichiamoci che siamo mente, corpo e spirito e non basta curare un elemento dimenticandoci del resto.

Se volete potete riascoltare la puntata andata in onda su radio spazio noi cliccando qui.

E buona notte a tutti!!!

Condividi questo post

Un Commento - Scrivi un commento

Post Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.