In primavera curiamo fegato e cistifellea!

Fegato e cistifellea: i due organi della primavera.

fegato e cistifellea _Gluten Free Travel & Living

Oggi abbiamo deciso di dedicare questo spazio alla primavera e agli organi al lei connessi: fegato e cistifellea.
Ma prima di addentrarci nello specifico proviamo a osservare cosa succede in primavera: la natura si risveglia, le gemme sbocciano, i germogli crescono, l’energia diventa più leggera e “frizzantina”.
Tutto si tinge di verde.
Il verde infatti è il colore di questa stagione e il verde delle foglie delle verdure e dei germogli non deve mai mancare sulle nostre tavole, perché questa energia “frizzantina” deve vibrare anche dentro di noi.

Fegato e cistifellea amano particolarmente le verdure a foglia verde, le cotture veloci e leggere: cibi che hanno quindi la stessa energia “leggera” della stagione.

Ma cosa fanno di così tanto importante questi due organi?
Il fegato è adibito a eliminare impurità e tossine dal nostro corpo soprattutto alcol, droghe e sostanze chimiche e, tra le svariate altre cose che fa, coordina e armonizza il metabolismo, inoltre trascorre la notte a purificare il nostro sangue.
Quindi, se, con un’alimentazione troppo pesante ostacoliamo lo scorrere dell’energia di questo organo, sono proprio guai per noi: nella visione orientale il fegato è il generale, secondo per importanza solo all’imperatore (che è il cuore).  Il fegato è considerato la sede delle emozioni ed è legato alla spiritualità.
Il suo meridiano scorre praticamente per tutto il corpo, quindi se non è messo nelle condizioni ottimali di lavorare, ci fa un bel po’ di dispetti:

meridiano_di_fegato_Gluten Free Travel & Living

emicrania, problemi agli occhi, problemi alla tiroide, tensioni al collo e cervicali, mal di schiena, rigidità a muscoli e tendini, problemi mestruali, perfino difficoltà ad alzarsi al mattino!
Se vi capita di non riuscire a carburare subito dopo il suono della sveglia e, prima di alzarvi, vi strofinate gli occhi, altro non fate che stimolare il fegato per darvi la forza di alzarvi!
Ed essendo il fegato la sede delle nostre emozioni ci può influenzare molto anche in questa sfera: rabbia frustrazione, risentimento, impazienza depressione, malumore, indecisione, negatività….sono alcuni delle interferenze che può avere sulle nostre emozioni.

Ma niente timore, aggiustando la nostra alimentazione possiamo sicuramente portare un bel miglioramento al nostro fegato e di riflesso alla nostra cistifellea.

La cistifellea è considerata la sorellina del fegato: immagazzina la bile per poi pomparla nel duodeno. La bile agisce sul grasso e sugli olii per facilitarne la digestione; il suo meridiano corre lungo il fianco e la parte esterna della gamba… Probabilmente molte fanciulle staranno giù pensando alla prova costume, ecco, sappiate che per curare la cellulite, bisogna aiutare la cistifellea!!!

meridiano_vescica_biliare_Gluten Free Travel & Living

Ma non solo, se volete essere lucidi, saper valutare con chiarezza le situazioni, se avete degli obiettivi che volete raggiungere la salute della vostra cistifellea dovrà starvi maggiormente a cuore.

Prendiamo quindi in rassegna anche le abitudini peggiori per questo piccolo organo:
– mangiare troppo e in modo sregolato
– assumere alcol e sostanze chimiche, medicinali inclusi.
Quindi se non si hanno particolari problemi di salute, meglio provare ad alleviare un sintomo lieve con rimedi naturali, piuttosto che prendere un farmaco non strettamente necessario.
– abusare di cibi di origine animale e troppo grassi o stagionati 
consumare spesso prodotti da forno, perché hanno un’energia cha va esattamante nel verso opposto a quella che serve al fegato e alla cistifellea: contraggono, anziché rilassare.
consumare alimenti troppo zuccherati, fruttosio incluso
consumare alimenti stimolanti: caffè e cacao tostato.

Quelli che invece potranno aiutarvi a trovare equilibrio sono
cibi non troppo conditi
i cerali integrali in chicchi, in particolare orzo, farro (per i non celiaci o intolleranti al glutine), l’ avena, il miglio, il riso, e il mais.
verdure a foglia verde,
cibi con sapore acido che stimolano entrambi questi organi.
Soia verde e lenticchie
i cibi fermentati, come crauti
l’alga wakame
cotture veloci sono quelle ottimali,
cibi che aiutano a sciogliere il grasso: ravanelli, daikon, zenzero e limone.

Fate in modo di non arrivare a dover intervenire chirurgicamente sulla vostra cistifellea, o se è troppo tardi, e il bisturi è già passato, a maggior ragione, se già non l’avete fatto, sarebbe bene che cambiaste le vostre abitudini alimentari, perché senza cistifellea l’organismo farà ancora più fatica a lavorare..

E ora passiamo alle buone pratiche pensando al bene di fegato e cistifellea:

  • mangiare presto la sera e in modo leggero perette al fegato di lavorare indisturbato durante la notte.
  • Stare in mezzo alla natura il più possibile e camminare tutti i giorni, fare attività fisica e streching, soprattutto lungo le gambe.
  • Alla sera, prima di coricarsi, fare un bel pediluvio in acqua calda.
  • Fare delle belle chiacchierate gioiose con amici e con le persone più care, ma anche scambiare due chiacchiere con uno sconosciuto ed essergli grato per il tempo trascorso assieme. Spesso ci dimentichiamo che non siamo soli su questo pianeta!!
  • Essere grati per quello che si ha.

Questo è proprio il momento ideale per iniziare una depurazione profonda.
Ne ho parlato più volte anche qui e qui e vi invito anche a leggere questo ulteriore approfondimento qui.
Mentre se volete ascoltare la puntata andata in onda giovedì scorso su questo argomento su radio spazio noi potete cliccare qui.

Direi che per oggi è tutto, ma ne approfitto ancora una volta per augurare a tutti voi una Buona Pasqua consapevole…. 😉

 

 

DOVE FARE LA SPESA

Per frutta e verdura:
Il mio consiglio è quello di fare la spesa il più spesso possibile al mercato, scegliendo banchi che hanno prodotti BIOLOGICI.

Per cereali e legumi:
Privilegiate sempre cereali e legumi integrali e possibilmente biologici.
Ormai si trovano facilmente in tutti i negozi di alimentazione naturale e anche nella grande distribuzione.
Se siete celiaci dovrete fare sempre attenzione alle possibili tracce di glutine dovute ai processi di lavorazione. Quindi leggete sempre benissimo le etichette!

Per prodotti speciali
Nei negozi di alimentazione naturale sempre più frequentemente si trova l’angolo macrobiotico.
Qui potrete trovare le alghe, il miso, anche certificato gluten free, il kuzu, l’agar agar, il te kuchicha.
Oppure nei negozi specializzati online.

Bibliografia

Le immagini dei meridiani sono prese dal sito: http://www.areashiatsu.it

M. HalseyCorpo umano: istruzioni per l’usoEdizioni La Sana Gola, Milano 2008

 

Condividi questo post