La merenda gluten free…

© Simonetta Nepi

© Simonetta Nepi

Driiiin, scatta l’intervallo ed è ora dello spuntino di mezza mattina.

Niente macchinette per un bimbo celiaco (e io aggiungerei un timido: “per fortuna”), e allora come organizzarsi per questo appuntamento quotidiano?

Noi di Gluten Free Travel and Living siamo qui per darvi qualche suggerimento che speriamo possa esservi d’aiuto.

Cosa scegliere?

Certamente prerogativa indispensabile è che sia una merenda senza glutine, ma qui ci siamo.

Poi dovrebbe essere qualcosa che dia l’energia giusta per affrontare il resto della mattinata, senza appesantire, ma neppure senza sovraccaricare troppo di zuccheri semplici, soprattutto raffinati, che possono influire negativamente sulla concentrazione: sovraeccitazione immediata e poi stanchezza non appena l'effetto viene smaltito.

Quali le migliori soluzioni?

Se non avete tempo di preparare voi stesse lo spuntino, qualche mandorla, nocciola, o seme di zucca con della frutta fresca di stagione o con della frutta essicata tipo albicocche o prugne (non esagerate con fichi secchi senza farina o datteri, perché troppo “zuccherini”) possono essere una valida alternativa: vitamine e sali minerali a portata di mano e facili da trasportare, magari in un bel contenitore colorato e divertente.

E se pensate che questo non sia sufficiente, potete aggiungere qualche galletta di riso (meglio se integrale e senza aggiunta di sale), o di miglio o di grano saraceno.

In autunno sono un’ottima soluzione le castagne bollite: gustose e sazianti!

Ma perché no, anche la verdura fresca, sempre di stagione, se non la disdegnano, può diventare un interessante spuntino: carote e finocchi in primis, ma anche sedano, cetrioli o zucchine…

Se i vostri bimbi sono abituati a bere succhi di frutta vi consiglio di scegliere sempre quelli senza zuccheri aggiunti (né coloranti o conservanti): se non lo hanno ancora provato, il succo di mela (biologico, mi raccomando) è veramente squisito!

Se invece preferite preparare qualcosa di casalingo vi consiglio di utilizzare il più possibile farine certificate di cereali naturalmente privi di glutine e, come dolcificanti, di sostituire lo zucchero con il malto di riso certificato (contattate la Finestra sul cielo per sicurezza, ma il loro malto, pur contenendo tracce d’orzo lo garantiscono GF perché sotto i 20 ppm), piuttosto che con succo di mela concentrato.

Fate qualche esperimento, ma vedrete che la maggior parte delle ricette verrà ugualmente e le vostre preparazioni saranno più nutrienti ed equilibrate.

Attenzione anche ai troppi grassi.

Meglio utilizzare olio extravergine d’oliva (quello con gusto meno marcato) oppure olio di mais di buona qualità per la preparazione di dolci, purché non superiate i 170° – 180° durante la cottura: evitate burro, ma anche margarine vegetali.

Se potete, cercate di limitare anche l’utilizzo di latte vaccino e uova.

Non dico di eliminarli del tutto – se non volete farlo – ma provate a limitarli solo dove lo ritenete strettamente necessario evitando di utilizzarli quotidianamente.

La merenda del pomeriggio potrà quindi essere una bella torta, piuttosto che del pane fatto in casa con magari spalmata una marmellata senza zuccheri aggiunti o una crema di nocciole o mandorle, o un pezzo di cioccolato, possibilmente fondente. E da bere magari un bel tè a basso contenuto di teina.

E se non ne avete ancora abbastanza dei nostri consigli vi invitiamo a scaricare il nostro RICETTARIO gratuito sulla MERENDA GLUTEN FREE, con tantissime strepitose ricette!

E se cucinate in abbondanza invitate anche noi!!

Che fare invece se sei una mamma che ha come ospite un bimbo celiaco?

Parla con la tua amica e fatti dare tutte le indicazioni per poter preparare qualcosa in sicurezza.

Il nostro consiglio è quello di cercare di cucinare per tutti la stessa cosa. Non è complicato, se si scelgono cose semplici e ingredienti certificati.

Pop corn fatti in casa, oppure questa divertentissima ricetta con la pasta di mais, al posto delle classiche patatine, macedonia di frutta, golosi muffin con farine senza glutine, cioccolato garantito gluten free, marmellate, un budino certificato.

Ci sono molte soluzioni adatte a tutti, senza mortificare né gusto né il vostro piccolo ospite sglutinato.

Potrai fare la spesa in qualsiasi supermercato consultando l’elenco dei loro prodotti garantiti senza glutine (ormai molti supermercati tengono una lista), o scegliendo alimenti dove sulla confezione compare la spiga sbarrata.

L’importante è che la tua cucina e il luogo dove si svolgerà la merenda siano al sicuro da qualsiasi contaminazione!

Credici, è meno complicato di quello che sembra e quando vedrai la felicità negli occhi del tuo ospite – perché non dovrà chiedersi cosa può o non può mangiare – tutte le attenzioni che gli avrai dedicato troveranno una ricompensa!

Ma non è finita qui: state collegati, perché nei prossimi giorni vi daremo qualche ricetta per le merende gluten free, e parleremo delle merendine che si trovano in commercio “analizzate” e assaggiate per voi e i vostri bimbi.

Continuate a seguirci e buon inizio d’anno scolastico!

Michela Bramati

http://feelfreeglutenfree.com

Un Commento - Scrivi un commento

Post Comment