Lalla’s kitchen: prodotti artigianali senza glutine online

Lalla's cestini-colazione_1

Oggi incontriamo due ragazzi, Claudia e Mike, che hanno avuto il coraggio di buttarsi, in piena crisi economica, in una bella avventura commerciale.

La nostra fortuna è che questa idea è nata senza glutine e tutti noi celiaci ne possiamo usufruire con solo qualche click.

Venite a scoprirne di più…

 

 

 

 

 

 

 

Andiamo a conoscere meglio chi si cela dietro Lalla’s kitchen …

Lalla's soci

Chi è Lalla?

Nella Home Page del sito si legge: << Lalla vede il cibo come un piacere e la cucina come una pratica semplice e quotidiana, fonte di emozioni e allegria.

Preparare ricette fantasiose, consumare i pasti in compagnia, condividendone il piacere e i segreti, rappresenta per lei un modo di vivere che dà valore ai rapporti, al tempo dedicato alle persone amate…e perché no, anche a sé stessi. >>

Non potrei trovare parole migliori per descrivere Lalla, il personaggio che incarna lo spirito, la passione e la determinazione che danno impulso alla nostra azienda.

In queste poche righe è riassunta l’essenza della nostra missione che è quella di dare valore a ciò che mangiamo, speriamo, nel nostro piccolo, di contribuire ad eliminare i limiti e le difficoltà legate alla dieta senza glutine per restituire il piacere e la serenità di stare a tavola.

Come è nata l’idea di mettere su una vendita on-line di prodotti senza glutine?

Io e il mio socio veniamo da esperienze lavorative diverse, per motivi personali ci siamo avvicinati a questo mondo comprendendone le complicazioni e la povertà dell’offerta. Poi ci siamo entusiasmati quando, girando tra fiere di settore e laboratori artigianali, ci siamo resi conto che c’era un grande potenziale in quelle realtà ancora poco conosciute.

Così è nata Lalla e, attraverso lei, la nostra voglia di portare in molte, moltissime case le prelibatezze che nascono dall’abilità ed esperienza di panettieri, pastai e pasticceri che hanno fatto della loro condizione speciale (essere celiaci o genitori di piccoli celiaci o entrambe le cose) un’arte.

Quali sono state le difficoltà incontrate dal momento della vostra idea alla realizzazione del progetto?

La primissima difficoltà è stata convincere i laboratori a credere nel nostro progetto, dedicando a Lalla’s Kitchen una linea di prodotti e adeguandosi alle diverse esigenze determinate dal nuovo canale di vendita.

Trattandosi di piccole realtà artigianali, essenzialmente a conduzione familiare, non è stato semplice proporre loro un contratto e trovare un punto di incontro. Su una cosa c’è sempre stato accordo, il rispetto della tradizione e della lavorazione artigianale, con tutto ciò che comporta: tempi più lunghi, minore capacità produttiva ma anche tanta passione, anni di esperienza, cura e attenzione in ogni singolo gesto.

Attraverso quali canali state pubblicizzando la vostra offerta?

Principalmente on-line attraverso campagne Google mirate e promozioni pubblicizzate sulle nostre pagine social (Facebook e Instagram). Parteciperemo quest’anno a diverse fiere di settore (come il Gluten Free Fest di Perugia e l’expo di Rimini), ottime occasioni per far conoscere la nostra azienda. Non mancheranno eventi e degustazioni nella nostra città.

Come vi ponete rispetto ad altre intolleranze alimentari spesso associate alla celiachia?

Molti dei nostri prodotti sono anche senza lattosio e stiamo lavorando con i laboratori per sperimentare ricette senza uova, senza lievito e senza zucchero per essere attenti anche alle altre intolleranze e allergie alimentari e diventare così un punto di riferimento per chi vuole o deve seguire un’alimentazione particolare.

Cosa ne pensate dei costi sempre troppo alti dei prodotti senza glutine commercializzati in Italia?

Si parla tanto di prezzi artificialmente gonfiati, di mercato finto, del Ministero che accetta inspiegabilmente i prezzi imposti dai produttori. Non voglio entrare in questo tipo di polemica, ci sarebbe tanto da dire ma è importante anche fare delle distinzioni. Quello che posso provare a fare è spiegare cosa c’è dietro al prezzo delle tagliatelle tirate a mano e di tutti gli altri prodotti artigianali che richiedono il tempo, la fatica e il sorriso di chi li confeziona. Per realizzare prodotti senza glutine buoni tanto da poterli paragonare agli alimenti contenenti glutine i laboratori continuano a perfezionare le ricette,   sperimentano nuove tecniche, selezionano le materie prime migliori, si aggiornano costantemente. Tutte voci che hanno un certo peso nel prezzo finale. Ad incidere ulteriormente sono tutte le attività volte a garantire la sicurezza dei prodotti: organizzare la produzione al fine di prevenire le contaminazioni, formare il personale, effettuare controlli in tutte le fasi dalla lavorazione al trasporto e non dimentichiamoci i costi legati a certificazioni e burocrazia.

 Quali problemi comporta gestire un business on-line? Relativamente a vendita-spedizione-trasporto?

Un grande scoglio in cui ci siamo imbattuti riguarda proprio il trasporto dei prodotti, per la maggior parte surgelati, e la necessità di garantire la catena del freddo. La soluzione è arrivata dopo mesi di ricerche e test: il ghiaccio secco abbinato all’utilizzo di particolari contenitori isotermici ad alto spessore in grado di mantenere la temperatura adeguata fino a 36 ore. Questa tecnologia, l’unica garantita che ci permette di consegnare in tutta serenità e sicurezza i nostri prodotti, è molto onerosa e Lalla’s Kitchen se ne fa carico interamente perché abbiamo scelto di non far gravare sul consumatore finale anche questa spesa.

Consiglieresti ai giovani imprenditori di oggi di investire nel commercio on-line?

Assolutamente si, il settore delle vendite online è in forte crescita, i consumatori apprezzano sempre di più la possibilità di fare shopping stando comodamente seduti sul divano di casa, la praticità di ricevere la merce in pochi giorni e a prezzi sempre più convenienti. La rete offre migliori possibilità, quantitative e qualitative, rispetto all’offline: maggiore facilità di inserimento in nuovi mercati, con la conseguente apertura di canali di vendita altrimenti difficili da raggiungere e la completa tracciabilità delle azioni compiute sul web, gli Analytics consentono infatti di delineare con efficacia il profilo dei propri clienti, riuscendo a capirne i bisogni. Il commercio online si muove velocemente, è vero, ma non vuol dire che il ritorno dell’investimento sarà immediato, che sarà tutto semplice, ci vuole un piano sostenibile e progressivo, teso al miglioramento continuo.

Quali sono i prodotti che consiglieresti di provare ai nostri lettori?

Sembra scontato dirlo ma tutti i nostri prodotti sono davvero gustosi. Quelli che ci rendono più orgogliosi sono il pane casereccio con la sua crosta croccante, gli gnocchi, eccezionali con qualsiasi tipo di condimento, irrinunciabile la pizza e dulcis in fundo la torta golosa, un dolce che conquisterà tutti.

 E allora proviamoli questi prodotti no?

Ordinarli è facilissimo, basta collegarsi al sito di Lalla’s kitchen e scegliere fra le mille leccornie

E per i lettori di Gluten Free Travel&Living Lalla’s kitchen regala uno sconto del 10% su tutte le ordinazioni:

registratevi nella sezione “Sign up” del sito e inserite lo sconto a noi riservato GFT&L10

Happy shopping!!!

Lalla's tortinoLalla's torta-fetta-al-latteLalla's delizia-fragola

 

Lalla's lasagnaLalla's cannelloniLalla's pizza-margherita

Condividi questo post

Un Commento - Scrivi un commento

Post Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.