Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio

Tiramisù primaverile con fragole, gluten free e lactose free

Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio - Gluten Free Travel and Living
Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio – Gluten Free Travel and Living

Il tiramisù è uno dei dolci al cucchiaio più conosciuti in assoluto. Cremoso e goloso, mette d’accordo tutti, anche in questa versione con le fragole.

La versione primaverile che vogliamo offrirvi oggi è altrettanto conosciuta e diffusa ed è amata specialmente dai bambini.

Basta davvero poco per preparare questo dessert, anche nella versione senza glutine e senza lattosio.

Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio - Gluten Free Travel and Living
Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio – Gluten Free Travel and Living

La scelta degli ingredienti giusti, come savoiardi e mascarpone senza lattosio, oltre che senza glutine e la pastorizzazione delle uova, vi permetterà di ottenere un dolce estremamente buono e inclusivo.

Ma vediamo come prepararlo.

 

Ingredienti per 8 persone:

2 confezioni di savoiardi Schär senza glutine e senza lattosio

500 g mascarpone senza lattosio

6 cucchiai di zucchero semolato

6 uova medie

1 kg di fragole mature

 

Procedimento:

Lavate molto bene le fragole e asciugatele.

Prelevate 250 g fragole e frullatele, aggiungendo 100 g di acqua.

Filtrate il succo ottenuto e aggiungete un cucchiaio di zucchero semolato.

Mescolate e tenete da parte.

Separate gli albumi dai tuorli, versandoli in due ciotole distinte.

Versate 3 cucchiai di zucchero e 2 cucchiai di acqua in una casseruola e cuocete lo sciroppo a 121° (oppure per 5′ scarsi a partire dall’ebollizione).

Iniziate a montare i tuorli con la frusta e versate a filo lo sciroppo, avendo cura di far scivolare lo sciroppo lungo i bordi della ciotola e non versandolo sulla frusta in movimento.

Lasciate montare i tuorli per una decina di minuti, finché non otterrete una massa molto chiara, aerata e spumosa.

A questo punto fermate la frusta e incorporate il mascarpone.

Lasciate montare con la frusta a velocità medio-bassa per pochi minuti, finché il mascarpone non è stato incorporato e non presenta più i grumi.

Non esitate a fermare spesso le fruste e a ripulire i bordi della ciotola e la frusta stessa.

Sorvegliate la preparazione, il mascarpone deve essere incorporato per bene ma non deve essere troppo montato.

Nel frattempo preparate una seconda volta lo sciroppo con i tre cucchiai di zucchero rimanente e l’acqua, seguendo il procedimento precedente.

Iniziate a montare gli albumi e, quando inizieranno a schiumare, versate a filo lo sciroppo.

Montate finché non otterrete una massa simile alla meringa.

Incorporate a cucchiaiate la meringa alla massa di tuorli e mascarpone, con movimenti delicati dal basso verso l’alto, senza smontare la meringa.

Versate il succo di fragole in un piatto e bagnate di succo i savoiardi.

Disponete i savoiardi in uno strato uniforme all’interno di una pirofila di 26 cm x 20 cm.

Coprite con un generoso strato di crema al mascarpone.

Tagliate una parte di fragole a cubetti piccoli e disponeteli sulla crema.

Bagnate altri savoiardi nel succo di fragole e disponeteli in un secondo strato nella pirofila.

Terminate con ultimo e generoso strato di crema.

Tagliate le fragole a metà e decorate il tiramisù.

Riponete il tiramisù in frigo per non meno di 4 o 6 ore prima di consumarlo.

Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio - Gluten Free Travel and Living
Tiramisù alle fragole senza glutine e senza lattosio – Gluten Free Travel and Living

Consigli:

Se non vi piace tenere le foglioline delle fragole, potete tagliarle a fettine e decorare il dolce, disponendo qui e lì delle foglioline di menta fresca, per un gradevole effetto cromatico.

Se volete evitare la pastorizzazione delle uova, è possibile acquistare nei supermercati sia il tuorlo che gli albumi già pastorizzati: potete montarli con le fruste unendo il solo zucchero semolato.

Se non dovete offrire il dolce ai bambini, potete frullare le fragole, aggiungendo del brandy o del gin alle fragole.

Potete sostituire il succo di fragole con del succo di frutta, se lo preferite.

Spesso accade che, una volta incorporato il mascarpone alla massa montata di tuorli, la preparazione diventi liquida. È sempre preferibile incorporare il mascarpone con le fruste, azionandole a basa velocità e solo per il tempo necessario affinché tutti i grumi vengano tolti. Inizialmente la massa diventerà più liquida, ma continuando a montare, tornerà ad essere cremosa.

È importante sorvegliare la lavorazione in modo da bloccare le fruste spesso e controllare che la crema sia ancora liscia. Se si eccede, la preparazione si separerà formando tanti piccoli grumi grassi e sarà impossibile recuperarla.

Se volete andare sul sicuro, potete tirare fuori dal frigo il mascarpone un’ora prima di usarlo, poi versarlo in una ciotola e lavorarlo vigorosamente con un cucchiaio in modo da renderlo cremoso prima di incorporarlo ai tuorli.

Vi piacciono le fragole? Qui troverete tantissime ricette in cui usarle.

Post Comment