Pizza senza glutine con farina semintegrale Molino Rosso

Molino Rosso ha creato la linea senza glutine Spiga buona e oggi proviamo per voi la farina semintegrale per pizza

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living
Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

Il Marchio Molino rosso è sinonimo di qualità e attenzione agli ingredienti, tutti biologici e accuratamente selezionati e finalmente anche senza glutine grazie alla linea Spiga buona.

Il mix che abbiamo provato oggi è quello per pizza semintegrale e a noi è piaciuto moltissimo!
La pizza ha un gusto delicato e accoglie bene qualunque condimento.

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living
Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

La nostra pizza è una girandola di colori e sapori e ogni spicchio è andato a ruba e non solo fra i celiaci

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

Siete curiosi di conoscere gli ingredienti di questo mix?
Sono pochi e semplici: farina integrale di riso, fecola di patate, amido di mais, farina integrale di miglio e gomma di guar. Tutti provenienti da agricoltura biologica. Il Mix Molino Rosso per pizza semintegrale è pertanto senza glutine e senza latte.

Andiamo dunque a preparare la nostra pizza:

Ingredienti per una teglia rotonda da cm.28
Per la base
250 gr di Mix di farina semintegrale per pizza Molino Rosso
190 ml di acqua
8 gr di lievito di birra fresco
15 ml di olio Extravergine di oliva
5 gr di sale fino
Per il condimento rosso
5 cucchiai di polpa finissima di pomodoro
1 mozzarella di bufala da circa 50 gr
basilico fresco
sale e origano
Per il condimento bianco
2 cucchiai di mozzarella julienne per pizza
1 zucchina
1 patata lessa
20 gr di scamorza affumicata
prezzemolo fresco

 

Sciogliere il lievito nell’acqua leggermente tiepida e lasciar agire per 5 minuti
Unire la farina e lavorare l’impasto con delle fruste o con una impastatrice
Una volta assorbita l’acqua, unire l’olio a filo e infine il sale; lavorare a media velocità per circa 5 minuti e trasferire in una ciotola coperta da porre in forno spento. Lasciar lievitare per almeno 2 ore/2 ore e mezzo. L’impasto non crescerà molto né lo farà dopo la cottura quindi non lasciate andare la lievitazione oltre questo lasso di tempo (in estate basteranno 1 ora e mezzo o al massimo due).
Al termine della lievitazione, riprendere l’impasto e stenderlo nella teglia precedentemente oliata. La pizza non sarà lavorabile quindi dovrete aiutarvi a stenderla con le mani unte o leggermente bagnate.
Lasciar lievitare per il tempo che servirà a riscaldare il forno a 220° funzione pizza

Procurarsi due pezzi di spago alimentare e tracciare una croce sulla pizza. Stendere il pomodoro condito con olio, sale e origano su due spicchi e spargere la julienne di formaggi sugli altri due. Distribuire sugli spicchi bianchi alcune fettine di zucchine ottenute con la mandolina, alcuni cubetti di patate e la scamorza affumicata quindi salare a piacere.

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

Cuocere in forno caldo per 20 minuti circa (dipenderà dal vostro forno) e poi sfornare la pizza completando con la mozzarella di bufala a striscioline e il basilico fresco sulle parti rosse e con il prezzemolo finemente tritato su quelle bianche.

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

Non ci resta che augurarvi…buon appetito con Molino Rosso senza glutine!

Molino Rosso senza glutine -Gluten Free Travel and Living

Il consiglio: con le farine naturali, il colore della pizza sarà un po’ pallido e la base potrebbe non risultare troppo croccante. Per ovviare a quest’ultimo inconveniente, potete arroventare una padella antiaderente e lasciar croccare la pizza per qualche minuto

 

Post sponsorizzato.

3 Commenti - Scrivi un commento

  1. Roberta Prandoni · Edit

    Ciao Anna,
    grazie per questo post. Anch’io ho acquistato questa farina attirata dalla bontà della formulazione, dato che di solito mi faccio il mix io. Però ho avuto risultati non troppo soddisfacenti, sia con impasto diretto che con il poolish: è lievitata poco e la pasta è restata molto compatta. Inoltre con la quantità di acqua suggerita non risulta lavorabile. Mi sai dire se hai avuto indicazioni dall’azienda per migliorare la resa?
    Grazie

    Reply
    1. Anna Lisa Iacobellis

      Ciao Roberta e grazie per il tuo immediato feedback
      Ho fatto diverse prove con questo Mix e sono approdata alla ricetta che vedi nel post e che mi ha molto soddisfatta.
      Hai ragione, non lievita molto e questo l’ho anche scritto nell’articolo ma è perché non vi sono ulteriori agenti lievitanti nel mix, non c’è zucchero né destrosio e anche perché le farine integrali non si gonfiano tantissimo. Però la lievitazione giusta c’è anche se l’impasto, come dici tu, rimane abbastanza compatto e poco alveolato. Tutto ciò non va però a discapito del sapore finale. Hai ragione anche per la lavorabilità e anche questo l’ho specificato (ho anche provato a ridurre di più l’acqua ma la resa non era ideale) ma ho ovviato stendendo l’impasto come se fosse una focaccia, con le mani direttamente in teglia.
      Diciamo che, per avere pizze o pani molto lievitati, con crosta scura e con alveolatura grande è necessario accettare compromessi. Questa farina è una valida alternativa ed è oltretutto priva di latte e amido di frumento deglutinato.
      Io ti chiedo di provare una volta la mia ricetta e di farmi sapere com’è andata.
      Ti aspetto 😉
      A presto
      Anna Lisa

      Reply

Post Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.