Pasta Rummo senza glutine

La nostra socia, Tiziana Peronace, ha provato la Pasta Rummo senza glutine e ce ne parla oggi in questa recensione

 

Mi sono avvicinata  al mondo gluten free da poco , ovvero, da quando ho scoperto che la mia bimba è celiaca.

All’inizio con un po’ di diffidenza, ma piano piano con una piacevole sensazione di aver scoperto un nuovo modo di alimentarsi che non è per niente poco piacevole al palato ma tutt’altro!

Devo dire che non è  stato facile adeguarmi a questo nuovo mondo, per una come me, che cucina da sempre, e che ha sempre avuto le “mani in pasta” con farine di tutti i tipi.

Tuttavia, dopo un primo momento di confusione mi sono rimessa in gioco e, dopo aver bonificato la cucina, le padelle, il forno e tutto il resto mi sono addentrata nel mondo del senza glutine, sperimentando, assaggiando e gustando.

Dopo diversi assaggi ho scoperto, quasi per caso la nuova linea della Pasta Rummo senza glutine, storica ditta produttrice di pasta lavorata con metodi artigianali e lenta lavorazione nella sua versione “ glutinosa”.

Una bella scoperta, leggendo gli ingredienti troviamo:
Riso integrale 36%  Mais giallo 32,5%  Mais crudo 20%  Fecola di patate 3% e anche  la presenza di emulsionanti E471

Il packaging pur essendo uguale al formato con glutine, consente tuttavia  un immediata identificazione del prodotto.

Infatti, oltre alla spiga barrata e’ presente la scritta in azzurro SENZA GLUTINE che la identifica come tale.

La nuova linea della Pasta Rummo senza glutine offre diversi formati tra i quali scegliere: spaghetti, linguine, stelline, penne, fusilli, mezzi rigatoni rigati.

Pasta Rummo senza glutine -Gluten free Travel and Living
Pasta Rummo senza glutine -Gluten free Travel and Living

Il costo, per un pacco da  400g  e’ di € 1.98, ovvero € 4.95 al kg.

Il prodotto e’ facilmente reperibile quasi ovunque: supermercati, farmacie, ma soprattutto, e per me’ e’ stata la vera svolta, io l’ho trovata anche al piccolo negozietto di alimentari sotto casa ad un costo inferiore di € 0.10 a pacco.

Riguardo alla cottura e al gusto invece, la pasta necessita di un buon quantitativo di acqua e non emana, in cottura, quel tipico odore che hanno alcune paste senza glutine. I tempi di cottura di aggirano intorno ai 11/12 minuti di media , anche se naturalmente variano a seconda del formato. Dopo la cottura la pasta non si scuoce ed ha una sapore ed una consistenza gradevole, dovuta alla trafilatura al bronzo, che la rende molto simile alla pasta col glutine. Direi che i formati come le penne , i mezzi rigatoni e i fusilli hanno una resa migliore rispetto ai formati come linguine e spaghetti.

Alla mia bimba piace particolarmente, ed e’ quindi promossa a pieni voti….. o quasi….visto che avrei preferito non ci fosse presenza di emulsionanti.

L’ho provata in diversi formati e con varie ricette. Oggi vi propongo la mia versione primaverile e assolutamente “Romana”, ovvero:

 

Penne con fave, pecorino e guanciale croccante.

Pasta Rummo senza glutine -Gluten free Travel and Living
Pasta Rummo senza glutine -Gluten free Travel and Living

Ingredienti

Penne senza glutine RUMMO
Fave sgusciate
1 cipollotto fresco
Pecorino in scaglie
Guanciale in fettine sottili
Olio Extravergine di Oliva
Sale/pepe qb

Procedimento
In una padella far soffriggere, con olio il cipollotto tritato, aggiungere le fave sgusciate, il sale e il pepe e lasciar cuocere. Se necessario aggiungere dell’acqua calda fino a cottura delle fave. Nel frattempo, in un’altra padella far diventare croccante le fettine di guanciale. Cuocere la pasta Rummo senza glutine e mantecarla in padella con le fave aggiungendo del pecorino grattugiato e dell’acqua di cottura della pasta. Servire con scaglie di pecorino e le fettine di guanciale croccante

 

 

Tiziana  Peronace

Condividi questo post

Post Comment