100% Gluten Free (Fri)Day: il Brasile

Quest’anno i mondiali si svolgono in uno dei paesi più belli e affascinati che abbia mai visitato: il Brasile. bandiera brasiliana

Sono stata a Rio de Janeiro quando avevo appena 19 anni e, come tutti quelli che ci vanno, ne sono rimasta stregata.

La bellezza paesaggistica, la grandezza, le persone meravigliose (tassisti a parte, che credo siano i più pazzi al mondo, che si credevano tutti Ayrton Senna, e guidavano come se si trovassero su un circuito…), la moneta che, nel giro di 9 giorni ha avuto tre nuovi conii, l’estrema ricchezza e l’estrema povertà, l’allegria sempre presente, e il gioco del calcio, ebbene sì, sono anche stata allo stadio Maracanà e ho visto giocare il grande Pelè, sono quello (e non solo) che fanno del Brasile un paese assolutamente da visitare.

Così, visto che i mondiali si svolgeranno lì, noi abbiamo deciso di farvelo “vedere e visitare” stando comodamente seduti in poltrona!

Quindi per tutto il mese parleremo di ingredienti tipici di questo paese. Anzi, vogliamo coinvolgervi nella nostra pazzia iniziativa e vi chiediamo sia di preparare delle ricette brasiliane per il nostro 100% Gluten Free (Fri)Day e, se ci siete stati (magari di recente), di postare per noi un resoconto del vostro viaggio con le foto.

Per oggi io vi lascio due ricette che caratterizzano questo paese: 1. la feijoada e la capirinha.

Le ricette le abbiamo prese da qui. Potete provarle per noi e farci sapere come è andata.

Feijoada

Ingredienti per 20 porzioni

1 kg di fagioli neri
100 g di carne secca
70 g di orecchio di maiale
70 g di coda di maiale
70 g di piede suino
100g di spuntature di maiale
50 g di lombo di maiale
100 g di salsiccia di maiale
150 g di bacon

2 cipolle grandi tritate
3 foglie di alloro
6 spicchi d’aglio tritati
Pepe nero qb
1 arance
1 gambo di sedano
Mettete la carne in ammollo il giorno prima, tranne la salsiccia e il bacon, e cambiate l’acqua più volte, e, se fa caldo o è estate, mettete anche del ghiaccio sulla parte superiore.
Questo serve ad eliminare il sale dalla carne essiccata, ma potete anche faraoni un’altra maniera e cioè mettendo la carne di maiale in una pentola con acqua e sostituendo l’acqua 2 o 3 volte appena incomincia a bollire. In questa maniera si elimina anche il grasso della carne, così da alleggerire la ricetta.
Mettete anche i fagioli neri ammollo in acqua, il giorno prima, cambiandola 2/3 volte in modo da eliminarne le impurità.

Il giorno dopo, cuocete i fagioli nella loro stessa acqua per circa un’ora.
Fate bollire, in un’altra pentola, la carne di maiale, per dieci minuti o più. Quindi scolatela e aggiungetela ai fagioli.
In una padella soffriggete aglio, cipolla e sedano e aggiungete il bacon.
Appena il bacon sarà dorato, aggiungete il pepe nero e dopo qualche minuto la carne secca e la salsiccia.
Lasciate cuocere per circa 15 minuti e quindi aggiungete il tutto nella pentola con i fagioli e la carne di maiale.
Spremete mezza arancia e aggiungetela con tutta la buccia nella pentola insieme all’alloro.
Cucinate il tutto per non più di 2 ore.

Caipirinha

Capirinha
Ingredienti:
6 cl di cachaça
mezzo lime
3 cucchiaini da tè di zucchero di canna lavorato bianco
ghiaccio tritato
Tagliare il lime a metà e poi in 4 pezzetti tutti di ugual misura e metteteli nel bicchiere.
Aggiungete lo zucchero e con il pestello esercitare una leggera pressione sulla polpa del lime; è utile eseguire movimenti rotatori per far uscire il succo, ponendo attenzione a non comprimere troppo la buccia amara
Aggiungete i cubetti di ghiaccio spaccati e infine la cachaça
Decorare con una fetta di lime (tagliata sottile) inserendola sul bordo del bicchiere
Servite il drink con due cannucce

Il drink non va shakerato né agitato, ma va mescolato con lo stirrer. Possibilmente si dovrebbe passare il succo del lime sull’orlo del bicchiere, per poi aggiungere lo zucchero di canna: resta così uno strato zuccherato che lascia più sapore e gusto alla Caipirinha.

E come al solito, oggi, lasciate le vostre ricette a questo link. E non dimenticate di mettere questo banner nel vostro blog, prelevando il codice da questo link.

ilove-gffd

Infine, se volete tenerci d’occhio ogni giorno, potete anche aggiungervi alla nostra pagina Facebook.

Vi aspettiamo!

12 Commenti - Scrivi un commento

  1. 2 Amiche in Cucina · Edit

    eccomi, avevo giusto in mente una ricettina brasiliana, per questa settimana non riesco, ma arriverò per la prossima, promesso

    Reply
  2. I tassisti? non hai mai conosciuto la paura finchè non sei stata in un autobus a Rio de Janeiro 😉 mi piace questa cosa delle ricette brasiliane, io ho una gran suadade del Brasile e della sua cucina.

    Reply

Post Comment