San Valentino senza glutine per il 100% Gluten Free Fri(day)

Vintage_Valentine_01

 

San Valentino chi era costui?

E perché è la festa degli innamorati. Pare che un santo martire Valentino ci sia veramente, morto il 14 aprile del 273, e che tra i suoi miracoli c’era quello di riconciliare coppie , cosa notoriamente miracolosa.

Terni, che ha la fortuna di averlo come santo patrono, lo celebra con una serie di eventi artistici musicali e religiosi: una festa che dura due settimane all’insegna dell’amore.

Ma come ha fatto il giorno di questo santo a diventare la festa fatta di cuoricini e fiorellini? Probabilmente attorno al 14 febbraio si festeggiava la festa pagana Lupercalia che da festa religiosa dedicata alla fertilità era diventata una specie di baldoria e come con tutte le altre feste pagane, la gerarchia ecclesiastica  cristiana l’ha soppressa e sostituita con la commemorazione di San Valentino.

Lo spirito romantico però si deve forse alla tradizione medioevale, al poeta inglese Chauser  che in un poema “Parlement of Foule” dichiara che  il giorno di San Valentino è romantico perché è quello in cui gli uccellini di raccolgono e scelgono il loro amore…insomma era un poeta.

La tradizione delle lettere d’amore a San Valentino continua e anche Shakespeare ne parla in un verso di Hamlet.

Nel 1800, nell’Inghilterra vittoriana scrivere “valentine”, lettere o cartoline d’amore era un’usanza diffusa che emigra negli Stati Uniti e lí come al solito le cose si fanno alla grande, o meglio si fiuta l’affare.

Se non ne potete più di cuoricini, uccellini la colpa è di Esther Howland, che dopo aver ricevuto una cartolina di San Valentino dall’Inghilterra, nel 1837, pensò che poteva essere un’idea simpatica per fare tanti soldi: e li fece, iniziò a disegnare cartoline con pizzi e merletti che erano meno care di quelle importate inglesi.

La ragazza tra l’altro doveva mangiare bene: la mamma aveva scritto uno dei primo manuali di cucina degli USA: The New England Economical Housekeeper and Family Receipt Book,

Poi è arrivato mr Hallmark e le cartoline sono diventate un affare miliardario: ogni anno si scambiano nel mondo 131 milioni di cartoline e attualmente propone ben 1.300 tipo di “valentine”, anche da 0.99 cent.

Insomma se non sapete come dire che amate qualcuno (non necessariamente un innamorato, può essere anche la mamma, il nonno, il nipote, l’amico) le parole ve le da´ la Hallmark…ma sarebbe meglio che le trovaste da soli..

Da parte nostra non resta che augurarvi un buon San Valentino a tutti e lo diciamo con tante cose buone:

La torta a Cuore di Sonia
La torta a Cuore di Sonia

 

cupcakes-con-fragole-e-ricotta8592-rid-514x510
I muffin di Stefania

 

La cristata di Michela
La crostata di Michela

 

La torta con grano saraceno di Raffaella
La torta con grano saraceno di Raffaella

 

I biscotti senza senza di Fabiana
I biscotti senza senza di Fabiana

 

Il semibrownie con pistacchio delle Spuntine
Il semibrownie con pistacchio delle Spuntine

 

tazzine al caffe

 

Il tiramisu al dulce de leche di Anna Lisa
Il tiramisu al dulce de leche di Anna Lisa

 

La Devil Cake di Marilena
La Devil Cake di Marilena

 

3280240097_0bd10380ca_o

Mousse di cioccolato di Anna Esposto

 

 

Post Comment