Peppe Zullo e un cooking show tutto gluten free e vegano

Peppe Zullo
Peppe Zullo

Monica Cazzaniga, giovane e attivissima blogger sglutinata, autrice del blog Monica’s Kitchen, è andata per noi a vedere uno cooking show veramente interessante, Leggete fino in fondo perché trovere dei consigli molto, ma molto utili. Le lasciamo la parola.

“Peppe Zullo è un cuoco contadino che ha saputo restituire alla terra l’orgoglio che merita”, così viene

definito questo testimonial della cucina pugliese nel mondo.

Originario dei monti Dauni in Puglia, Peppe Zullo ha scelto di sintetizzare la sua idea di cucina con la frase

“SIMPLE FOOD FOR INTELLIGENT PEOPLE”, ovvero ha deciso di impiegare nelle sue preparazioni prodotti

ortofrutticoli e non che fossero il più possibile originari del territorio e nella loro stagionalità, questo per

valorizzare la qualità dei prodotti, oltre a dedicare un occhio di riguardo alla salute ed al contenimento dei

costi.

Peppe Zullo
Peppe Zullo

 

Peppe Zullo in collaborazione con pasta Felicia e Eataly Smeraldo di Milano, che ha ospitato l’evento, ha

tenuto uno showcooking interamente gluten-free e vegan, durante il quale ha dimostrato come sia

possibile realizzare dei primi piatti capaci di soddisfare determinate esigenze senza però rinunciare al gusto

ed alla qualità e, visto il periodo non per tutti roseo, con un occhio di riguardo anche al portafoglio.

Nel corso dello showcooking il cuoco contadino ci ha proposto tre ricette a base di pasta di legumi Felicia,

quindi gluten-free, e condite con un sugo vegan, dimostrandoci come sia possibile realizzare ottimi piatti

con ingredienti a basso costo e, soprattutto, come poter mantecare una primo piatto vegan senza l’ausilio

di grassi di origine animale.

Pasta Felicia Peppe Zullo
Pasta Felicia Peppe Zullo

 

La pasta Felicia che è stata proposta nel corso dell’evento è un prodotto italiano, pugliese per la precisione,

e propone diverse linee biologiche: da quella più classica con farina di mais, riso integrale, quinoa e grano

saraceno, fino ad arrivare appunto a quelle realizzate al 100% con farine di legumi.

Per la prima proposta sono stati utilizzati dei sedanini di lenticchie rosse conditi con un ragù di melanzana,

qualche pomodorino e menta piperita. Per la realizzazione del sugo è stato sufficiente tagliare a metà la

melanzana, inciderne la polpa, aggiungere un filo d’olio ed infornarla a 180°C per una decina di minuti. Una

volta pronta è bastato utilizzare un cucchiaio per estrarne la polpa ed aggiungere la stessa in padella con un

ottimo olio extravergine, aglio e qualche pomodorino. Una volta scolata la pasta è stata aggiunta nella

padella con il sugo unitamente ad alcuni cucchiai di acqua di cottura della stessa per rendere il piatto più

cremoso e per dare poi un tocco di freschezza è stata aggiunta qualche fogliolina di menta piperita. Il gusto

di questo piatto era davvero eccezionale, cremoso e con un tocco di freschezza dato dalla menta; inoltre,

come ci ha fatto notare Peppe Zullo, un primo di questo tipo richiede una spesa di circa 4 euro totali per 4

persone.

La seconda proposta realizzata ha visto come protagonisti i fusilli di piselli verdi con patate e rucola. In

questo caso è bastato lessare le patate ed aggiungere il padella con un soffritto di olio ed aglio. Una volta

pronta è stata aggiunta la pasta al sugo, il solito cucchiaio di acqua di cottura per mantecare ed una

manciata di rucola a crudo prima di impiattare.

L’ultima ricetta realizzata da Peppe Zullo ha voluto essere un vero e proprio inno alla cucina pugliese, infatti

le mezze maniche di piselli verdi sono state condite con una crema realizzata con fave di carpino, germogli

e fiori di zucca. Il cuoco ci ha spiegato che per realizzare una crema per 4 persone sono sufficienti 100

grammi di fave secche, basterà poi sgusciarle, lasciarle ammollate per una notte ed infine cotte in acqua

fino a quando mescolando non si otterrà una purea cremosa. A questo punto basterà realizzare un soffritto

con olio ed aglio, aggiungervi la crema di fave ed i germogli di zucca, farci saltare la pasta una volta scolata

e mettere infine i fiori di zucca a crudo spezzettati.

Come potrete immaginare questo showcooking è stato veramente gustoso ed abbiamo avuto la

dimostrazione come sia possibile realizzare piatti privi di glutine, con pasta realizzata con farina di legumi

(pertanto ad alto contenuto proteico e di contro priva di carboidrati), condimenti vegan e con verdure di

stagione e rendere ugualmente queste portate sfiziose e gustosissime.”

 

Testo e foto di Monica Cazzaniga

Post Comment