Mangiare light con gusto si può!

 

Gluten Free Travel & Living
Gluten Free Travel & Living

Che si tratti di celiachia, intolleranze o allergie alimentari di vario genere, di diabete o di sovrappeso, c’è una cosa che ci accomuna tutti: la dieta.

In effetti il nome di per sé ci fa rabbrividire, ma “dieta” non è sinonimo di “dimagrimento”, vuole semplicemente indicare un elenco di piatti pensati appositamente per raggiungere uno scopo, che sia il calo dei trigliceridi, della glicemia, del colesterolo, l’eliminazioni di allergeni o anche di apporto calorico. Ma lo sapete che è faticoso mettere peso per chi è affetto da certe patologie tanto quanto dimagrire?

Ne abbiamo già parlato in questo interessante articolo in cui abbiamo anticipato anche l’argomento del mese, cioè la cucina light.

La verità è che partire prevenuti non aiuta, il cervello si predispone ad un pasto che pensa essere deprimente e non si accorge dei colori, degli odori, dei sapori e del potenziale nutrizionale di piatti con tanti “senza” ma davvero ottimi.

Un piatto di 100 g  pasta in bianco apporta circa 360 cal, ma lo sapete quanta verdura o frutta dobbiamo mangiare per raggiungere lo stesso apporto calorico?

Ci si sente sazi, ma non pesanti e quindi la digestione avverrà nei tempi previsti e non sarà rallentata da cibi grassi, ipercalorici e fondamentalmente facilmente sostituibili.

Un esempio? Noi italiani non rinunciamo a pasta o riso nemmeno in estate; le presentiamo in maniera diversa, in insalata, ma le consumiamo tutto l’anno.  La pasta o il riso vanno conditi e allora o rinunciamo al ricco  condimento o diminuiamo il peso della pasta, col risultato che non siamo soddisfatti e ci sentiamo penalizzati.  Scegliamo invece un ricco secondo piatto a base di carne alla griglia o pesce a seconda delle preferenze e accompagniamolo con una ricchissima insalata mista di lattuga, pomodori, carote, cetrioli e scommettiamo che vi saziate di più senza rotolare dalla sedia?

A volte ridurre l’apporto di carboidrati è una necessità non legata soltanto a patologie come il diabete, ma è dettata da una volontà di disintossicazione da cibi più o meno pesanti.

Infine, per riallacciarci alla prova bilancia in cui solo le ciabatte passano il turno: una passeggiata anche di soli 30′ dopo i pasti aiuta la digestione e scongiura i fastidi del reflusso gastrico (con tutte le conseguenze del caso).

Se invece amate un tantino di più il vostro corpo e anelate ad una forma fisica che non si concretizzi solo con la prova costume (magrezza non sempre è sinonimo di buona salute)   ma con un generale senso di benessere, ritagliatevi 3 ore a settimana per un qualsiasi tipo di attività sportiva e poi magari un piatto di pasta in più può anche scapparci. Non ditemi che non avete tempo, fate il calcolo di quanti minuti impiegate ogni giorno coi social e vedrete che riuscirete a trovare anche il tempo per la vostra salute.

Dove trovare ricette buone, leggere, estive, a prova di diabete e celiachia? Ci abbiamo pensato noi!

 

Insalata Waldorf di Anna Lisa, senza carboidrati, poco apporto di grassi (anche quel poco che c’è è ulteriormente riducibile, se lo preferite) e davvero squisita, nulla da ridire!

Maiale collina dei papaveri di Fabiana (la regina dei “senza”!), senza glutine, senza lattosio, senza proteine del latte, a cui potete sottrarre l’accompagnamento del riso visto che il piatto è già molto ben condito e avere la coscienza a posto.

Sedano rapa e barbabietole con la vinaigrette di Gaia, poche mosse per una ricetta fresca e leggera.

Salmone al cartoccio di Simonetta, della serie “leggero e sofisticato!”

Braciole di maiale alle ciliegie di Stefania, meglio che al ristorante!

Le cozze marinate di Marilena, ora… ditemi che le rifiutereste se ve le portassero a bordo mare!

Il tortino di zucchine delle Spuntine, è vero, abbiamo prosciutto e formaggio, ma senza frittura ed è un piatto che può essere consumato tiepido, quindi come pasto unico direi che è perfetto!

Insalata fredda di pollo di Raffaella Massa a cui davvero non si può resistere e non solo per via del caldo che sta cominciando a farsi sentire ma anche perché è piena di verdure… per i palati più esigenti.

Il pollo al curry di Raffaella Nordio , pasto etnico corroborante  ma con moderazione.

Le barbabietole di Dennis di Michela, qui potete anche fare il bis, calorie infime per un piatto dai colori  e dai sapori accattivanti.

Coppette mascarpone e fragole di Sonia, lo so, lo so! è un dolce….. A mia discolpa posso dire che le coppette sono piccolissime e che dopo l’ora di attività fisica ce lo possiamo anche permettere,  no?

 

 Con la collaborazione di Marilena Lupo 

 

Condividi questo post

Post Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.