Ad aprile parliamo di mele

Ad aprile parliamo di mele - Gluten Free Travel and Living
Ad aprile parliamo di mele – Gluten Free Travel and Living

 

Avrei voluto iniziare con la famosa frase “una mela al giorno leva il medico di torno” ma mi sono resa conto che quasi tutti gli articoli che ho letto per scrivere questo mio,  la citano.

Frase entrata nel dire comune e quotidiano che non si basa su falsi miti (come gli spinaci che conterrebbero più ferro rispetto ad altri ortaggi per via di un errore di trascrizione).

Ma la mela apporta molti più benefici di quanto non si pensi.

Intanto va detto che il melo, pianta della famiglia delle rosacee,  è un albero antico che risale ai tempi del Neolitico. Nel mondo esistono in totale più di 7000 varietà e solo in Italia circa 1000 ma, per motivi di coltivazione, conservazione ed economici, le varietà che siamo abituati a vedere dai fruttivendoli sono decisamente più ridotte.

Ad aprile parliamo di mele - Gluten Free Travel and Living
Ad aprile parliamo di mele – Gluten Free Travel and Living

 

Il frutto matura tra agosto e ottobre, viene raccolto e viene conservato a basse temperature (tra 1° e 3.5°) con un alto tasso di umidità, ecco perché è possibile reperire mele praticamente tutto l’anno.

Il suo apporto calorico si aggira sulle 45 calorie per 100 g, la quantità varia a seconda della varietà e del grado di maturazione.

Composto per  circa l’85% di acqua, contiene moltissime vitamine (B1, B2, B6, B9, vitamina A e C), Sali minerali (ferro, calcio, fosforo, potassio, calcio, zinco, sodio  …), ricca di polifenoli e contenente in discreta quantità anche i flavonoidi, è poverissima di grassi (quasi assenti),  contiene una discreta quantità di glucidi (fruttosio, glucosio, saccarosio), contiene fibre e non contiene colesterolo.

Le sue proprietà benefiche vanno dal combattere la stipsi (se consumata cotta) al contenere la diarrea; ha proprietà antiossidanti grazie ai flavonoidi ; facilita la digestione; è ben tollerata dai diabetici, specie le varietà con minor zuccheri (che già sono pochi rispetto ad altri frutti);  protegge le mucosa di bocca e intestino; rinforza le unghie e i capelli; abbassa il colesterolo cattivo (LDL) favorendo quello buono (HDL); aiuta a tenere sotto controllo la fame e coadiuva nelle diete dimagranti.

Poiché gran parte dei flavonoidi sono presenti nella buccia l’ideale sarebbe consumare mele biologiche che ci permettano di non sbucciarle e di godere appieno di tutti i benefici che il consumo di questo frutto ci apporterebbe. Oltretutto è, come tutta la frutta e la verdura, senza glutine.

Con 20 kg di mele pro capite lì Europa  è una grande consumatore delle tantissime varietà da noi commercializzate.

Ha ispirato Guglielmo Tell, Isaac Newton, Steve Jobs; ha indotto in tentazione Eva ed è stato il premio che Afrodite ha ricevuto per essere la più bella dea dell’Olimpo ….

Noi siamo più modesti e ci faremo ispirare per le ricette del mese di aprile, una dolce e una salata, sperando di ispirare anche voi.

Ebbene si! Non resisto … Una mela al giorno leva il medico di torno!

 

Fonti:

https://it.wikipedia.org/wiki/Mela

http://www.riza.it/dieta-e-salute/cibo/2436/mela-il-frutto-della-salute.html

http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_mela.htm

http://www.greenme.it/mangiare/di-stagione/6196-mele-tutti-i-benefici-e-come-usarle-al-meglio

TUTTE LE IMMAGINI SONO PRESE DAL WEB

Condividi questo post